Indietro

Uncem, Giurlani condannato dalla Corte dei Conti

L'ex presidente Uncem Toscana, e sindaco di Pescia, dovrà risarcire oltre 880mila euro per il mancato versamento dei contributi previdenziali

PESCIA — E' arrivata la sentenza della Corte dei Conti che ha condannato Oreste Giurlani, sindaco di Pescia e ex presidente di Uncem Toscana, al risarcimento di 881.795 euro per il mancato pagamento dei contributi previdenziali ai dipendenti di Uncem Toscana. I giudici della Corte dei conti hanno quindi ritenuto Giurlani responsabile del danno erariale arrecato a Uncem negli anni in cui è stato presidente, dal 2005 al 2016.

All'attacco il deputato di Fratelli d'Italia Giovanni Donzelli, che da consigliere regionale ha più volte denunciato le anomalie, presentando anche un esposto alla Procura della Repubblica dalla quale è scaturita un'indagine sfociata in un processo.

"Rimane curioso come in tutto questo tempo la Regione Toscana, che finanziava l'ente - sottolinea Donzelli - nonostante le nostre denunce non sia intervenuta per verificare e fermare questo enorme danno alle casse pubbliche, oltre che ai tanti lavoratori che sono rimasti senza pagamenti dei contributi previdenziali".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it