Indietro

Sei anni di galera per lo stupratore

Immagine di archivio

Nel 2009 il giovane di 28 anni violentò una ragazza. E' stato rintracciato in Lucchesia e arrestato

MONTALE — Dovrà scontare più di sei anni di carcere il giovane operaio di 28 anni di origini albanesi accusato di violenza sessuale aggravata da minacce nei confronti di una ragazza. I fatti risalgono ad alcuni anni fa.

I carabinieri di Montale, in collaborazione con quelli di Capannori, hanno rintracciato lo stupratore nella cittadina della Lucchesia, dove si aggirava da qualche tempo.

Il giovane, già residente a Montale e ora domiciliato a Porcari, era stato colpito da un ordine di carcerazione per lo stupro avvenuto a febbraio del 2009 quando, insieme a due connazionali, aveva attirato nei giardinetti di piazza Aldo Moro ad Agliana, con la scusa di dover parlare di una cessione di stupefacenti non saldata, una ragazza allora 25enne di Pescia, violentandola.

La vittima era stata poi pesantemente minacciata per dissuaderla dal denunciare la violenza, ma la ragazza, che dovette ricorrere alle cure del pronto soccorso dell'ospedale di Pistoia, si recò subito dai carabinieri di Agliana. 

Il 28enne, dopo la formalizzazione dell'arresto, è stato trasferito nel carcere di Pistoia dove dovrà scontare sei anni e sei mesi di reclusione.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it