Indietro

Vicinanza e solidarietà per don Biancalani

Dopo l'attacco a don Biancalani, avvenuto sui social network, coro di condanne per i commenti intolleranti verso prete pistoiese che aiuta profughi

FIRENZE — Sulla vicenda che ha creato scompiglio sulla pagina Facebook di don Massimo Biancalani arrivano i commenti di vicinanza e di solidarietà.

Come quello del senatore del Pd Vannino Chiti: "Don Massimo Biancalani, prete pistoiese, ha subito un vergognoso attacco da parte di Matteo Salvini e della Lega. Altri attacchi e commenti intolleranti e inaccettabili si sono susseguiti negli ultimi giorni. Atti di vandalismo sono stati compiuti contro i migranti che don Massimo ospita, facendogli svolgere attività sociale".

"Viene contestato - aggiunge Chiti - perché essendo un prete cerca di attuare il messaggio del Vangelo: predica e pratica l'accoglienza dei migranti, li aiuta a provare a sorridere alla vita. Come tanti preti del resto. E come un prete di tanti anni fa, don Lorenzo Milani, dice che la sua patria sono i più umili e che rifiuta razzismo e fascismo".

"Non stupisce l'attacco dei lepenisti alla Salvini né il silenzio del sindaco di Pistoia e della sua giunta di destra. Colpisce piuttosto il silenzio della Chiesa ufficiale e di tante comunità e parrocchie cristiane. Colpisce la disattenzione delle forze democratiche. Attenzione: lo dico per ognuno di noi. L'indifferenza non è una virtù. Apre ad un futuro che richiama un passato tragico e violento. Da non dimenticare mai", conclude il senatore del Pd.

Anche il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha espresso la sua solidarietà:"Voglio esprimere la mia solidarietà a don Massimo Biancalani, prete pistoiese, fatto oggetto di un vergognoso attacco da parte di Matteo Salvini, della Lega e di Fratelli d'Italia. La colpa di don Biancalani è avere portato in piscina un gruppo di giovani immigrati che avevano partecipato ad iniziative benefiche. Sento troppo silenzio su questa vicenda.
Apprezzo e condivido le considerazioni del senatore Vannino Chiti".

Vicinanza anche da Roma, è stata espressa dal deputato segretario di Possibile, Pippo Civati, e dal deputato di Sinistra italiana-Possibile, Andrea Maestri: "Esprimiamo la più profonda solidarietà e amicizia a Don Massimo Biancalani, parroco di Vicofaro a Pistoia, che per la sua opera di accoglienza verso i migranti è oggetto di scherno e vere e proprie aggressioni su Facebook e non solo. L'hate speach esce dal web e diventa la lama che taglia le ruote delle biciclette dei ragazzi accolti, di diverse origini e nazionalita'. Salvini, come aveva fatto con le 'rom frugatrici' di Follonica chiuse in un cassonetto da due dipendenti di un supermercato dileggiate e riprese mentre gridavano disperate, getta acido muriatico sulla convivenza civile delle persone".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it