Indietro

Esami e visite, in 50mila non si presentano

Sono i cittadini che, nel 2017, dopo aver prenotato visite o accertamenti sanitari, non si sono presentati nelle strutture dell'Asl Toscana centro

FIRENZE — Nel 2017 sono stati 50.029 i cittadini che lo scorso anno non si sono presentati all’appuntamento prenotato e così un gran numero di visite ed esami sanitari sono andati perduti. Impossibile, , da parte degli operatori, poter chiamare altri pazienti se la disdetta non è stata comunicata prima della data stabilita pee erogare la prestazione.

Questo comportamento scorretto, che non consente di liberare il posto in lista d’attesa a favore di un’altra persona, è stato assunto da 10.978 cittadini a Empoli, ventimila a Firenze, 16.451 a Prato e ben 22.600 a Pistoia.

Nei confronti dei cittadini che non si presentano alle visite e non disdicono l’appuntamento entro le 48 ore precedenti viene applicata una sanzione: l’importo è pari al ticket della prestazione diagnostica o della visita specialistica non effettuate, senza applicazione della fascia aggiuntiva modulata sul reddito. Tale sanzione viene applicata anche agli esenti.

L’annullamento della sanzione amministrativa può avvenire solo in presenza di casi specifici e particolari che giustifichino l’impossibilità a disdire nei tempi utili, per i quali dovrà essere presentata la necessaria documentazione.

Si ricorda che le informazioni per la disdetta degli appuntamenti si trovano sui siti delle ex Aziende Sanitarie di Empoli, Firenze, Prato e Pistoia.

Nell’area fiorentina e pratese è inoltre attivo, per molte prestazioni, il servizio SMS con l’invio della data dell’appuntamento e i numeri da chiamare in caso di disdetta che arrivano direttamente sullo smartphone.

Le prenotazioni correttamente annullate da chi non poteva andare all'appuntamento sono state invece 597.118, a dimostrazione di un alto senso civico tra  i residenti della Ausl Toscana centro (nel dettaglio 13.570 nell'empolese, 446.370 nell'area fiorentina, 80.391 nell'area pistoiese e 56.787 in quella pratese).

Le prestazioni prenotate sono invece state 3.548.929: 629.256 a Empoli; 1.501.810 a Firenze; 682.051 a Pistoia e 735.812 a Prato.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it