Indietro

Vicofaro, Tar sospende l'ordinanza del Comune

Soddisfazione per Don Biancalani. L'ordinanza aveva chiuso da settembre il centro di accoglienza del sacerdote per irregolarità in alcuni locali

PISTOIA — "Il Tar ha accolto la nostra richiesta e l''ordinanza del Comune di Pistoia che ci vietava di fare accoglienza è stata sospesa". Lo ha annunciato don Massimo Biancalani, il parroco di Vicofaro che si occupa di accoglienza dei migranti.

All'inizio di settembre il Comune di Pistoia aveva recapitato un'ordinanza per la cessazione dell'attività, dopo dei controlli effettuati più volte da questura, Asl, vigili urbani e vigili del fuoco.

Erano risultate irregolarità che vietavano di ospitare le settanta persone presenti all'epoca. Nel mirino erano finite la cucina e il locale caldaia.

Biancalani ha espresso soddisfazione per la decisione del Tar sottolineando che l'accoglienza era continuata, seppur il centro era non idoneo. Questo provocava dei problemi ai migranti, le cui richieste venivano respinte dalla questura perché risiedevano in un centro ritenuto non idoneo.

Don Biancalani ha precisato che sono in corso i lavori per la messa a norma della struttura: "Stiamo completando i lavori della centrale termica, siamo ancora senza acqua calda, ma gli interventi stanno procedendo"

Il parroco ha anche aggiunto che gli ospiti fissi sono una trentina, mentre altri sono spesso di passaggio. Capita di raggiungere le settanta persone presenti contemporaneamente.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it