Indietro

Scuole a rischio sisma, studenti già in protesta

Il primo giorno di scuola è iniziato con i giovani che frequentano le superiori che hanno protestato di fronte alla sede della Provincia

PISTOIA — Gli studenti delle superiori hanno protestato con una manifestazione di fronte alla sede della Provincia. La scuola è dunque iniziata con i ragazzi in piazza.

I giovani vogliono attirare l'attenzione di amministratori e politici sulla, secondo loro, deficitaria condizione degli edifici scolastici.

Gli studenti sottolineano la presenza di immobili non a norma per il rischio sismico e la mancanza di aule che costringono alcuni istituti ai doppi turni

Nel dettaglio le scuole più a rischio sono il liceo classico Forteguerri e quello artistico Petrocchi. 

Dario Baldassari, presidente della consulta degli studenti, ha sottolineato che dalla documentazione di certe scuole si evince che ci sono situazioni di pericolo per la mancanza di requisiti antisismici o antincendio, previsti dalla legge. 

Alla manifestazione non hanno preso parte molti studenti. Al riguardo Baldassarri ha detto che "dobbiamo interrogarci sul perché non siamo riusciti a coinvolgere i nostri coetanei, sul perché la nostra generazione non è più disposta a combattere per il futuro".

Il presidente della Provincia di Pistoia Rinaldo Vanni ha detto che da quando è alla guida dell'ente chiede risorse al governo per intervenire nelle situazioni più critiche.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it